top of page
nadiadifalcofotografa-6125.jpg

Arredare il bagno in Stile Jungle: idee e consigli pratici

L'arredamento in stile jungle - altresì noto come stile jungle chic o urban jungle - è un'opzione originale che permette di ricreare, anche in bagno, atmosfere esotiche, fresche e rilassanti. Sulla base della mia esperienza ho raccolto in questo articolo idee e consigli pratici per trasformare questa stanza della casa in un'oasi tropicale, utilizzando materiali naturali, carte da parati a motivo foresta pluviale e complementi d'arredo in legno o vintage. Scopriremo insieme, inoltre, come inserire piante nelle vasche o nelle docce per un'esperienza di forest bathing ancor più immersiva.

 

Indice dei contenuti


foglie tropicali stampa stile jungle
Foto Ren Ran via Unsplash

Materiali naturali per i rivestimenti e l'arredamento Urban Jungle


Per ricreare l'atmosfera jungle nel bagno, è necessario prediligere l'uso di materiali naturali e optare, ad esempio, per un pavimento in parquet o grès effetto legno che, oltre a scaldare l'ambiente, si accorderà alla perfezione con mobili da bagno del medesimo materiale. In merito a questi è consigliabile optare per modelli essenziali in legno o teak, magari dotati di scomparti a vista e dall'aspetto più rustico o con venature in evidenza. Altri materiali molto diffusi nell'arredo bagno stile jungle sono il rattan, la paglia, la canapa e le fibre naturali, materiali che spesso ritroviamo, intrecciati, in ceste portabiancheria, sedute, lampade e portaoggetti che richiamano la natura. Ricorrenti sono le candele, immancabili accessori, e le decorazioni realizzate con combinazioni di bambù, vimini e sassi di pietra: un vero e proprio classico per le composizioni in vaso.


Per la biancheria da bagno, sono perfetti set di asciugamani in cotone da abbinare anche a tende nello stesso tessuto e a tappeti in fibra. Quanto ai sanitari, invece, questi possono essere sospesi o a pavimento, di colore neutro o in una tonalità pastello che richiami la palette jungle, avere forme squadrate o arrotondate ... non c'è una legge, l'unica regola è che siano in armonia con il resto dell'ambiente. Per il lavabo si può osare un po' di più e optare per un materiale naturale, ad esempio la pietra, il marmo o il granito che richiamano l’idea di essere stati scavati nella roccia; ma la soluzione più classica ed economica è senza dubbio quella del modello da appoggio - in ceramica colorata o neutra, in vetro o rame - da collocare su un mobile in legno grezzo o verniciato a due o più cassetti.



Complementi Vintage per un tocco Industrial Chic


Qualche complemento d'arredo vintage, ricercato e colorato, magari accompagnato da finiture in rame o metallo brunito per scaffali, cornici da specchio, rubinetterie e lanterne a sospensione, può conferire all'ambiente un tocco industriale e originale che ben si sposa con lo stile tropicale urban jungle. Si possono trovare pezzi unici e interessanti nei negozi di arredamento vintage e, con un po' di fortuna, anche nei mercatini delle pulci. Vanno bene anche soluzioni di recupero per un occhio alla sostenibilità (e al portafogli).


Tonalità e carta da parati Stile Jungle


Tonalità che richiamano la vegetazione lussureggiante della giungla si combinano perfettamente con il bianco delle ceramiche (se adottato per i sanitari e i lavabi) e creano un piacevole effetto chiaro-scuro. Spiccano il verde in tutte le sue sfumature più o meno accese, dallo smeraldo al salvia; il blu e il turchese che ricordano il cielo e il mare; il grigio e il marrone, che rimandano al colore della pietra, del legno e della terra; il giallo e l'arancio che donano vivacità. Questi colori si possono utilizzare per superfici uniformi, come ad esempio pavimenti in resina, piastrelle tinta unita o partizioni semplicemente verniciate, ma li ritroviamo anche nelle carte da parati idrorepellenti e lavabili con stampe esotiche e foglie tropicali.


Tipico del bagno stile jungle è infatti l'utilizzo di questi fogli vinilici o in fibra di vetro per il rivestimento della parete della doccia o di superfici più grandi; in base alla fantasia o al pattern scelto, e sfruttando gli effetti ottici a proprio vantaggio, la carta da parati può dare l'impressione che la stanza continui, anche quando i metri quadri a disposizione sono davvero ridotti. Il consiglio è ovviamente quello di rivestire una sola zona del bagno al fine di creare una sorta di quinta scenografica e spostare l'attenzione su di essa. Rinunciando alla carta da parati, un'idea originale e senz'altro più sobria, potrebbe essere quella di appendere dei quadri con illustrazioni a tema tropicale o botanico, oppure utilizzare piastrelle dal finish lucido o opaco decorate con motivi floreali e vegetali.



Incorporare le piante nella vasca o nella doccia


Le piante (quelle vere) sono in realtà protagoniste della tropical house e centrali nell'arredamento in stile jungle: perché dunque esitare ad inserirle anche in bagno? Se si possiede una stanza molto grande, magari con una vasca freestanding, si potrebbe pensare - in alternativa ad uno sfondo in carta da parati jungle - di posizionarvi attorno piante esotiche in vaso come la Monstera Deliciosa o la Sansevieria, ma anche delle palme o altri esemplari vistosi e dotati di un ampio fogliame. Nel caso di un bagno più piccolo con doccia - questa si consiglia a filo pavimento e con box in vetro trasparente per conferire continuità allo spazio - la soluzione ideale potrebbe essere quella di sistemare delle piante a sospensione oppure posizionare vasi di varietà rampicanti o grasse su piani d'appoggio limitrofi, come il piano lavabo, il davanzale, delle mensole o degli scaffali a scala porta biancheria.


Piante come l’edera, il filodendro, il bambù, la felce e l'aloe vera, hanno bisogno di molta umidità, e si adattano perfettamente ad un bagno scarsamente illuminato; al contrario, il Ficus Lyrata e le orchidee sono piante tropicali indicate per ambienti umidi che ricevono più luce naturale. Alcune fra le specie menzionate, presenti anche nell'articolo dedicato alle piante da interno resistenti, non richiedono particolari cure e interventi di manutenzione e sono perfette anche per chi non è esperto o non ha tempo di dedicarsi al verde domestico. A tal proposito ti invito a seguirmi su Instagram, dove spesso condivido #tipsperpollicineri molto utili.



Interior Relooking in Stile Tropicale con AV Interni


Arredare il bagno in stile jungle è un modo perfetto per portare la bellezza e la tranquillità della natura in casa tua. Utilizzando materiali semplici per i mobili, rivestimenti in palette e incorporando le specie arboree più indicate in punti specifici, è possibile creare un ambiente unico e suggestivo. Sia che tu abbia già una casa in stile industriale chic o che stia cercando di rinnovare gli interni con un budget limitato, un progetto di tropical relooking ti aiuterà a realizzare il sogno di vivere in una giungla (urbana).


Anche se si tratta di un intervento leggero, che non implica la demolizione o la costruzione di nuove pareti, né prevede pratiche edilizie, ti consiglio di affidarti ad un interior designer specializzato in questo stile; saprà consigliarti le soluzioni migliori per rinnovare i tuoi spazi: dai complementi di arredo ai rivestimenti delle pareti, dagli accessori al posizionamento del verde affinché possa essere durevole nel tempo.


Vuoi trasformare il tuo bagno in un'oasi verde in tempi brevi?



67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page